venerdì 06 dicembre 2019
 
Home  >  Nazioni
 

Africa » Benin

La Repubblica del Benin è uno stato dell'Africa Occidentale, già conosciuto con il nome di Dahomey. Ha una linea di costa molto breve che corrisponde all'insenatura di Benin nel sud, confina ad ovest con il Togo, ad est con la Nigeria e a nord con Burkina Faso e Niger.

E' una repubblica presidenziale, con la capitale a Porto-Novo, ma la sede del governo a Cotonou. La lingua ufficiale è il francese. La moneta il Franco CFA
La sua storia affonda le origini nel regno del Dahomey che nel XVII secolo si allargava oltre gli attuali confini, coprendo larga parte dell'Africa Occidentale. Era un regno prospero che stabilì relazioni per il commercio degli schiavi con gli europei, e in particolare con i portoghesi e gli olandesi che per primi giunsero qui nel tardo XV secolo.

Nel XVIII secolo, il Dahomey iniziò a sfaldarsi, dando quindi ai francesi la possibilità di prendere il controllo dell'area nel 1892. Nel 1958 fu garantita l'autonomia come Repubblica del Dahomey; la piena indipendenza arrivò nel 1960. Questo passaggio però fu seguito da un periodo con numerosi golpe e cambi di regime.

Dal punto di vista geografico, il Benin si presenta allungato tra il fiume Niger a nord e l'insenatura di Benin a sud. La maggior parte della popolazione vive nelle pianure costiere meridionali, dove si trovano anche le maggiori città. Il nord del paese è costituito principalmente da altipiani semi aridi e ricoperti da savana.
Il clima è caldo e umido, con una relativa scarsità di piogge che si concentrano nelle due stagioni piovose (aprile-luglio e settembre-novembre). D'inverno le notti possono essere piuttosto fresche per l'harmattan, un vento secco e polveroso.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano al n.236-01/06/12 - Direttore responsabile: Luca Mantegazza
© Giv sas edizioni, Milano - P.i. 04841380969