venerdì 06 dicembre 2019
 
Home  >  Nazioni
 

Africa » Mali

Mali (nome ufficiale République du Mali, Repubblica del Mali), stato dell'Africa occidental  privo d'accesso al mare, confina :
- a nord-est con l'Algeria
- a est con il Niger
- a sud con il Burkina Faso, la Costa d'Avorio e la Guinea
- a ovest con il Senegal e la Mauritania.

Ex colonia francese, ottenne l'indipendenza, unita in federazione con il Senegal, il 20 giugno 1960. La superficie complessiva del paese è di 1.240.192 km²; la capitale è Bamako.
Il territorio della repubblica del Mali, è formato da bassopiani cosparsi di colline rocciose. Gli unici rilievi notevoli si trovano nel sud-est del paese. Nella zona settentrionale si estende il Sahara, in quella centrale la regione climatica del Sahel, in via di inaridimento mentre quella meridionale è costituita da una savana umida irrigata dai fiumi Niger e Senegal.
La siccità sta accelerando la desertificazione di tutto il territorio. La vegetazione è molto scarsa: eucalipti e mimose al sud del Sahara, piante spinose al centro e baobab, acacie, e ceibe a sud.
L'economia è prevalentemente agricola e i raccolti dipendono quasi interamente dall'irrigazione e dalle piene stagionali del Niger e dei suoi affluenti. La coltivazione di generi destinati al fabbisogno alimentare occupa circa l'86% della popolazione attiva; le colture principali sono il miglio, il riso, il sorgo, il mais, le arachidi, il cotone e la canna da zucchero.

La rete dei trasporti del Mali è molto limitata e comprende, oltre a strade poco e mal asfaltate che collegano Bamako con Segou, l'utilizzo di imbarcazioni per spostarsi sul fiume Niger. Nel nord del paese si usano prevalentemente cammelli negli spostamenti.
Un miglioramento delle comunicazioni aiuterebbe il Mali ad intraprendere un certo sviluppo, visto che molte delle attività terziarie si svolgono sulle poche strade esistenti e i cibi, facilmente deperibili, giungono nelle zone dove non è possibile la coltivazione in tempi molto lunghi, creando così anche problemi sanitari in quelle zone.
Il turismo può contare su un buon numero di attrattive quali: la moschee in stile sudanese, la famosissima città di Tombouctou (Timbuctù) ed anche il deserto, situato nel nord del paese.
Le entrate del turismo ammontano a 71 milioni di dollari, ed è in continua crescita, dato che nel 1995 erano solo 19 i milioni.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano al n.236-01/06/12 - Direttore responsabile: Luca Mantegazza
© Giv sas edizioni, Milano - P.i. 04841380969