venerdì 06 dicembre 2019
 
Home  >  Nazioni
 

Africa » Namibia

Namibia (nome ufficiale Republic of Namibia, Repubblica di Namibia), stato dell'Africa sudoccidentale, confinante:
- a nord con l'Angola
- a nord-est con lo Zambia e lo Zimbabwe
- a est con il Botswana
- a sud e sud-est con il Sudafrica
- e bagnato a ovest dall'oceano Atlantico.

Ha una superficie di 824.269 km² e un'estensione costiera di 1.572 km. La capitale è Windhoek, la valuta il Dollaro namibiano.
Il territorio della Namibia può essere suddiviso in tre regioni fisiche:
- un bassopiano litoraneo che, formato dal deserto del Namib, si estende lungo l'intera costa atlantica penetrando all'interno per 100-150 km;
- un altopiano centrale che, verso est, si innalza con un brusco dislivello fino a 1.000-1.500 m, raggiungendo in numerosi massicci montuosi altitudini superiori a
   2.000 m;
- infine, il deserto del Kalahari, lungo la frontiera orientale, un'area di alteterre caratterizzata da estesi tratti sabbiosi che penetra nel confinante Botswana.

Gli unici fiumi a carattere permanente sono l'Orange, l'Okavango, lo Zambesi e il Cunene, che segnano parte dei confini dello stato.
l clima del paese è generalmente molto arido; la media delle precipitazioni annue – perlopiù concentrate tra ottobre e marzo (estate australe) – è di circa 50 mm nel deserto del Namib, mentre nell'interno varia dai 152 mm delle regioni meridionali ai 560 mm di quelle settentrionali. La temperatura media annuale è di circa 17 °C nelle regioni costiere, dove è influenzata dalla corrente di Benguela, e di 21 °C all'interno.

La vegetazione prevalente è di tipo desertico
; sull'altopiano predomina la savana, mentre soltanto nella regione nordorientale si trovano alcune aree boschive. Molte sono le specie animali presenti nel paese, fra cui l'elefante, il leone, il rinoceronte, la giraffa e la zebra. Ricchissime di fauna le acque costiere, grazie alla fredda corrente di Benguela, proveniente dall'Antartide; tra le specie più rappresentative la sardina, lo sgombro, l'acciuga.

Nel 2007 la Namibia aveva una popolazione di 2.055.080 abitanti, con una densità media di 2,5 unità per km².
La popolazione è costituita in prevalenza da bantu (circa l'80%), la metà dei quali appartiene al gruppo etnico ovambo (o owambo) che, dedito all'agricoltura, è stanziato perlopiù nelle regioni settentrionali; sono presenti inoltre alcuni gruppi di boscimani (o san) e ottentotti (o koi-koi), nonché minoranze di meticci (o coloured) e bianchi. Tra le altre etnie si ricordano i kavango, i damara, gli herero e i nama.

L'inglese è la lingua ufficiale del paese; tuttora diffusi sono l'afrikaans (un tempo seconda lingua ufficiale) e il tedesco; sono poi utilizzati una quindicina di idiomi indigeni, appartenenti ai rami niger-kordofaniano e khoisanide delle lingue africane. I bianchi e la maggioranza della popolazione di colore professano la fede cristiana, i rimanenti praticano l'animismo.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano al n.236-01/06/12 - Direttore responsabile: Luca Mantegazza
© Giv sas edizioni, Milano - P.i. 04841380969