venerdì 06 dicembre 2019
 
Home  >  Nazioni
 

Africa » Repubblica Centro Africana

Repubblica Centrafricana (nome ufficiale République Centrafricaine), stato dell'Africa centrale. privo di sbocco al mare, confina :
- a nord con il Ciad
- a est con il Sudan
- a sud con la Repubblica democratica del Congo e con la Repubblica del Congo
- a ovest con il Camerun.

Il paese ha una superficie totale di 622.436 km²; la capitale è Bangui, la valuta il Franco CFA.
La Repubblica Centrafricana è occupata perlopiù da altipiani che, con un'elevazione compresa tra 600 e 800 m, fungono da spartiacque tra il bacino del fiume Congo e quello del lago Ciad. Nella sezione nordorientale del paese si innalzano i massicci dei monti Bongo (1.400 m circa) e Gaouraa.
Le acque del paese confluiscono a nord nel sistema fluviale del Chari (tramite alcuni suoi affluenti) e, a sud, nell'Ubangi che, dopo aver segnato gran parte del confine con la Repubblica democratica del Congo, confluisce nel fiume Congo.

La vegetazione è costituita soprattutto da savana, che a nord lascia il posto a una prateria priva di alberi e a sud-ovest a una fitta foresta pluviale.
Il clima è tropicale, caldo e umido, con una temperatura media di circa 26 °C. All'inizio della stagione delle piogge (da maggio a novembre) si verificano spesso tornado e inondazioni; la media annua delle precipitazioni varia dai 1.800 mm della valle dell'Ubangi ai 760 mm delle zone semiaride orientali e nordorientali.

La popolazione della Repubblica Centrafricana è di 4.369.038 abitanti (2007), concentrati principalmente nelle regioni occidentali; la densità media della popolazione è di 7 abitanti per km². I gruppi etnici principali sono i banda (29%), i baja (25%), gli ngbandi (11%), gli asande (10%) e i sara (7%). Il 56% della popolazione (2005) vive in piccoli villaggi dove pratica un'agricoltura di sussistenza. La speranza di vita è di 43,7 anni (2007).

La lingua ufficiale è il francese, ma nel paese sono parlati molti idiomi africani, tra i quali il sango, usato come lingua franca in quasi tutto lo stato. Il 57% della popolazione professa culti tradizionali animisti, mentre i musulmani sono l'8%; il rimanente è di religione cristiana (diviso in un 20% di cattolici e un 15% di protestanti).
Il paese è privo di ferrovie, mentre la rete stradale si estende per 23.810 km, di cui solo il 3% (1998) è asfaltato. I sistemi fluviali del Chari e del Logone, che attraversano la parte occidentale dello stato, sono importanti arterie di comunicazione, così come il fiume Ubangi, tramite il quale le merci di esportazione giungono al fiume Congo e raggiungono Brazzaville (Repubblica del Congo), per arrivare, mediante ferrovia, al porto di Pointe Noire. Bangui è sede di un aeroporto internazionale e del più importante porto fluviale del paese.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano al n.236-01/06/12 - Direttore responsabile: Luca Mantegazza
© Giv sas edizioni, Milano - P.i. 04841380969