venerdì 06 dicembre 2019
 
Home  >  Nazioni
 

Africa » Tunisia

La Tunisia è uno stato del Nordafrica bagnato dal Mar mediterraneo e confinante con l'Algeria ad ovest e la Libia a sud e a est.
Si ritiene che il suo nome, Tunus, abbia origine dalla lingua berbera, con il significato di promontorio, o, più probabilmente, "luogo in cui passare la notte".

E' stata abitata fin dalla preistoria: la presenza umana è documentata fin dal paleolitico. I suoi primi abitanti noti furono tribù berbere. Sintetizzando millenni di storia tunisina bisogna ricordare lo scontro fra le due etnie dei berberi sedentari e degli arabi nomadi, avvenuto fra il XII e il XIV secolo. Il rapporto fra queste due culture, sul piano del potere politico, è stato sempre squilibrato a favore della cultura sedentaria. I berberi sono tuttora una piccola minoranza di 50.000 persone.

Nell'814 a.C. ci fu la fondazione di Cartagine da parte di coloni provenienti dalla Fenicia che ne fecero una grande potenza marittima. Tra il 264 a.C. e il 146 a.C. la guerra contro Roma (guerre puniche) con la sconfitta dei cartaginesi e la distruzione della città. Dal 146 a.C. al 439 il territorio cartaginese diventa la Provincia Africa, prima colonia romana al di là del Mediterraneo. Cartagine risorge romana, e il paese conosce una grande prosperità.

Con la fine fine dell'impero romano, nel V secolo d.C. la Tunisia fu invasa dai Vandali di Genserico, che vi rimasero fino al 533, quando Belisario, generale dell'Impero Bizantino, li sconfisse dando inizio a 150 anni di dominio Bizantino. All'inizio del VII secolo d.C. iniziarono le invasioni arabe, che con l'aiuto e la conversione dei Berberi, riuscirono ad avere la meglio sui Bizantini. Malgrado il popolo berbero avesse adottato la religione degli invasori, non fu mai disposto ad accettarne il dominio, tanto da iniziare una serie di guerre che durarono fino all'arrivo dei Turchi ottomani che nel 1574 la dichiararono annessa all'Impero ottomano.
Dopo un periodo di protettorato francese, il 20 marzo del 1956 la Tunisia venne dichiarata indipendente.

La Tunisia è il più orientale e più piccolo dei tre Stati disposti lungo la catena montuosa dell'Atlante. È anche uno degli Stati del Maghreb, come la Mauritania, il Marocco, l'Algeria e la Libia. La sua capitale, eccentrica rispetto al resto del territorio nazionale, è Tunisi, nel nord del paese. Il 40% della sua superficie è occupato dal deserto del Sahara, mentre gran parte del territorio restante è composta da terreno particolarmente fertile e circa 1.300 km di coste facilmente accessibili. Entrambi questi fattori giocarono un ruolo importante in epoca antica, prima con la fondazione della famosa città fenicia di Cartagine, e successivamente con l'istituzione della provincia romana dell'Africa, quando divenne il granaio dell'Impero Romano.

La capitale è Tunisi, la lingua parlata l'arabo e la moneta il Dinaro tunisino..

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano al n.236-01/06/12 - Direttore responsabile: Luca Mantegazza
© Giv sas edizioni, Milano - P.i. 04841380969