sabato 27 maggio 2017
 
 
Indietro  Pagina 1 di 11  Avanti

Manifestazioni

Novembre/Dicembre 2016 - L’Australia con le sue “iconics marathons!” è in Italia! Il progetto per la divulgazione di queste maratone (realizzato in partnership con Tourism Australia, Qantas Airways, Tourism Northern Territory, South Australia Tourism Commission, Lotto Sport) si potrà conoscere sia alla Maratona di Firenze (Marathon Expo 25/26 novembre 2016) sia alla Maratona di Roma 2 aprile 17 (Marathon Village 30 marzo/1 aprile 2017)

Ecco intanto la descrizione delle affascinanti maratone australiane proposte:
  • Australian Outback Marathon (as Italy  GSA) – Ayers Rock nel Northern Territory
Maratona unica nel suo genere perché si corre lungo le ancestrali  “Vie Dei Canti” degli Aborigeni Australiani all’ ombra del sacro monolito di Uluru (Ayers Rock).
Disponibili le diverse distanze Classica, Mezza, 11 e 6 Km Fun Run
Si corre il 29 luglio 2017  ovvero nel periodo invernale quando il Grande Centro Rosso registra temperature miti: min 8 max 22 °C  e clima secco. E’ indicata  tra le 10 maratone più belle del mondo.
L’ ambiente è quello del rosso Outback Australiano  e possono partecipare alla manifestazione massimo 700 runners, limitazione dovuta ai regolamenti ambientali(Unesco World Heritage listed) ed alla disponibilità minima di risorse alberghiere. Il percorso è misto in parte su asfalto ed in parte su rossa terra battuta.
Go Australia (011 5187245  www.goaustralia.it  info@goaustralia.it )Propone la combinazione di 10 giorni/ 8 notti a partire da € 3.150 che prevede i voli dall’ Italia, soggiorni con visite di Sydney e Cairns con la Grande Barriera Corallina e l’evento dell’ Australian Outback Marathon. Partenza il 25 luglio 2017 con possibilità di prolungare la vacanza in Australia.
 
  • Kangaroo Island Marathon ( as UK & Continental Europe GSA) – Kangaroo island in South Australia
Run with The Roos! (corri con i canguri!) sull’ isola ove la popolazione dominante è quella dei simpatici marsupiali ma non solo. Infatti nel soggiorno per la maratona  sono incluse le escursioni per osservare Koala, Leoni Marini, Echidna naturalmente immersi in un ambiante naturale e panorami da mozzare il fiato.  
Disponibili due distanze Classica e  Mezza.
Si corre il 27 agosto 2017  ovvero ad inizio primavera con  temperature miti: min 8 max 22 °.
L’ ambiente è quello dell’ isola parco naturale più famosa d’ Australia e si correrà interamente su strada asfaltata, all’ interno del  Flinder Chase N.P, in vista delle maestose Remarkable Rocks dalle forme e dai colori più impensabili, a ridosso dell’ Admiral Arch, dello storico faro di Cape de Couedic e lungo le frastagliate coste rocciose. Possono partecipare alla manifestazione massimo 500 runners, limitazione dovuta ai regolamenti ambientali ed alla disponibilità minima di risorse alberghiere.
Go Australia (011 5187245  www.goaustralia.it  info@goaustralia.it )propone la combinazione di 8 giorni/ 7 notti a partire da € 1.480 che prevede i voli dall’ Italia, soggiorni  ad Adelaide, a Kangaroo island (con visite sull’ isola) e l’evento della Kangaroo island Marathon.  Partenza il 22 agosto 2017 con possibilità di prolungare la vacanza in Australia (es. Sydney, Great Ocean Road, Grande Barriera Corallina, Ayers Rock). Per qualsiasi chiarimento od informazione  Roberto Chiesa GM – r.chiesa@goaustralia.it  Mob. 3334944328
 
Novembre/Dicembre 2016 - Un piacevole soggiorno fra boschi incontaminati, cime innevate e silenziose, piccoli borghi sonnolenti oppure una vacanza all’insegna degli sport invernali, delle passeggiate, degli spettacoli teatrali e delle danze tradizionali? Difficile -e soprattutto NON necessario- scegliere fra le due opzioni, perché al Parco Nazionale Gran Paradiso, durante il periodo di Natale, sono in programma tanti eventi e manifestazioni che, insieme alle consuete attività proposte dalle guide del PNGP, renderanno indimenticabile il vostro soggiorno in queste valli.
28 dicembre - RHÊMES-NOTRE-DAME
Il 28 dicembre alle ore 17, presso il Centro Visitatori del Parco di Rhêmes-Notre-Dame si terrà lo spettacolo teatrale "Con la testa tra le nuvole", a cura della compagnia teatrale Palinodie di Aosta, la storia di un di un piccolo di gipeto e delle sue avventure: un piccolo uovo di gipeto si schiude nel posto sbagliato e parte per una grande avventura alla ricerca di se stesso e della sua casa. Nel percorso Gipsy incontra gli animali che abitano le Alpi e, da loro, impara le abitudini e conosce le paure dei protagonisti della vita montana, fino a scoprire la sua vera natura e, finalmente, imparare a volare.
Sarà presente il guardaparco Martino Nicolino, che parlerà della presenza di questa meravigliosa specie di avvol toio nel Parco, con possibile progetto europeo di reintroduzione.
Lo spettacolo è organizzato dal Parco e da Fondation Grand Paradis. Per tutti i dettagli dell'evento, visitare i siti www.pngp.it e www.turismotorino.org.
30 dicembre - CERESOLE REALE
Il 30 dicembre alle ore 16 al centro visitatori del Parco di Ceresole Reale, all’interno dello storico Grand Hotel, verrà proiettato il film "Il pianeta verde" di Coline Serreau, un lungometraggio che racconta in chiave fantascientifica un mondo completamente sostenibile; al termine della proiezione interverrà lo storico Beppe Valperga per un dibattito sui temi della salvaguardia del pianeta, della tutela dell’ambiente e sul ruolo degli enti incaricati di questo importante compito, fra cui il Parco Nazionale Gran Paradiso.
2 e 3 gennaio – VALSAVARENCHE
Il 2 e 3 gennaio, subito dopo i festeggiamenti per il Capodanno, Valsavarenche propone la due giorni “100% natura protetta”: un'occasione imperdibile per seguire da vicino il mestiere del guardaparco e scoprire gli animali nella loro livrea invernaleciaspolando nell’unica valle che si trova interamente all’interno dei confini del Parco.
I partecipanti saranno ospitati presso l'Hostellerie du Paradis, a Eau Rousse, dove la tranquillità è di casa e dove sarà servita una cena con piatti tipici della tradizione locale.
5 gennaio - CERESOLE REALE
Immersione in un’atmosfera d’antan giovedì 5 gennaio a partire dalle 16 quando, nel salone del Grand Hotel, si potrà vivere un pomeriggio da Regina, fra trine, merletti, grandi abiti e quadriglie: un nutrito gruppo di ballerini in costume ottocentesco spiegheranno i passi delle danze risorgimentali e poi scenderanno in pista, coinvolgendo i partecipanti; sembrerà di tornare indietro ai tempi di Margherita di Savoia, quando le sale del Grand Hotel risuonavano delle note delle musiche dell’epoca, dei passi di danza e del fruscio degli ampi  abiti in taffetà sui pavimenti in legno: si danzeranno valzerquadriglie e contraddanze sulle no te di Verdi e di Strauss, per sentirsi un po’ come Angelica e il Principe Fabrizio nel Gattopardo. 
Il viaggio nel tempo prosegue con la pièce teatrale -curata da "I Compagni di Viaggio" di Torino- che narra l’incontro di una coppia di nobili di provincia un po’ strampalati in procinto di prepararsi ad accogliere un importante nobiluomo della corte del Re: poesie di Carducci, che soggiornò proprio a Ceresole Reale, e testi del drammaturgo Giuseppe Giacosa per un testo surreale e divertente, ricco di colpi di scena.
La serata si chiuderà con una ricca merenda ottocentesca preparata dagli operatori della rete del Marchio di Qualità Gran Paradiso: per info, costi e prenotazioni visitare i siti www.pngp.it e www.turismotorino.org.
L’evento è realizzato con la collaborazione di Turismo Torino, il Circolo Torinese della Federazione Nazionale "Società di Danza" e agli attori di "Compagni di viaggio" di Torino.
5 gennaio – RONCO CANAVESE
Si parte alla scoperta delle leggende di Ronco! Una passeggiata lungo il vallone di Forzo, seguendo l’antica mulattiera, in compagnia delle guide, che racconteranno aneddoti e leggende della Valle SoanaPartenza alle 10 e rientro previsto intorno alle 12,30. Il ritrovo è alla Borgata Convento, presso la piazzetta centrale. Sono necessarie le scarpe da trekking.
Sempre il 5 gennaio, alle ore 16, presso la Sala Conferenze della Casa Digitale di Ronco, verrà proiettato il film "Il pianeta verde" di Coline Serreau, al quale seguirà un dibattito con Beppe Valperga sul tema della protezione del pianeta e sul ruolo rivestito dagli enti di tutela, come il PNGP.
E per la gioia dei piccoli (e per chi ama meravigliarsi), si parte per un viaggio nella "Viaggio nella Borgata dei Presepi": anche quest'anno, fra i vicoli di un'antica borgata della Valle Fantastica, tra le montagne innevate del Parco Nazionale Gran Paradiso, si potrà andare alla scoperta dei tanti piccoli e grandi presepi rustici realizzati dagli abitanti della frazione. Uno spettacolo suggestivo che non mancherà di incantare con le sue atmosfere da sogno.
La borgata dei presepi - Pezzetto nel vallone di Forzo - è visitabile tutti i giorni (anche di sera) dall'8 dicembre all’8 gennaio.
Scopri i dettagli dei programmi e tutte le altre proposte nelle valli del Parco sul sito www.pngp.it
Ottobre 2016 - Al via la 22esima edizione dell’Ottobre Musicale, che si terrà fino al 31 ottobre a Cartagine con il patrocinio del Ministero della Cultura e dal Ministero del Turismo di Tunisi
 
L’evento coinvolgerà artisti provenienti da tutto il mondo, che si esibiranno in una delle location più suggestive del Paese, l’Acropoli di Cartagine. L’Ottobre Musicale sarà l’occasione per lasciarsi catturare dalle note di tanti generi differenti: sarà possibile apprezzare le sonorità e le performance dell’Orchestra Filarmonica Tunisina, ma anche lo spettacolo del pianista Paolo Dirani, che con Les fêlures de l’âme (Le fessure dell’anima) trasporterà lo spettatore in un percorso originale che va da Bach ai Genesis attraverso l’uso della narrazione e della musica; il violino e il piano di Petr Macecek e Misolav Sekera caleranno invece il pubblico nella vecchia Europa dell’800 con un guizzo di modernità frutto del genio artistico dei protagonisti, mentre florilegi portoghesi richiameranno le atmosfere nostalgiche del fado.

Il Festival avrà come cornice Cartagine, meta turistica molto amata dai visitatori, che a migliaia si recano qui da tutto il mondo per visitare il suo sito archeologico dove sono conservate, tra le altre, le antiche rovine di epoca romana della Villa della Voliera e delle Terme di Antonio. Per il suo straordinario valore storico e culturale, la città punica è stata inserita tra i beni Patrimonio Mondiale dell’UNESCO. Dall’Acropoli di Cartagine la vista si apre sul magico scenario di Sidi Bou Said, splendida località caratterizzata dalle tipiche abitazioni bianche e blu, affacciate sul mare cristallino.
 
La Tunisia è un paese che vanta un ricco patrimonio storico ed è animata da numerosi eventi culturali durante tutto l’anno. Si è appena conclusa, infatti, la prima edizione del Festival Cook and Share, evento dedicato alle tradizioni gastronomiche tunisine e momento d’incontro con le altre culture culinarie del Mediterraneo. Con l’arrivo dell’inverno, inoltre, c’è grande fermento per l’atteso appuntamento con il Festival Internazionale delle Oasi di Tozeur, che si tiene ogni anno a dicembre per rendere omaggio alla cultura e alla storia della regione del Djerid e alle sue manifestazioni artistiche con spettacoli di danza, musica e teatro.
 
Per maggiori informazioni www.tunisiaturismo.it

Luglio/Agosto 2016 – L’estate è ormai arrivata, ma per molti le vacanze restano ancora un miraggio.
Inutile però disperare: anche coloro che stanno aspettando di partire o trascorreranno i mesi estivi in città avranno svariate possibilità di godersi un po’ di sano relax e di divertimento.
Milano, come a voler rimediare al suo caldo soffocante, offre un pacchetto assai ricco; tuttavia, 10 sono le iniziative a cui non si potrà proprio rinunciare.
 
1. I saldi
Non si tratta di una classifica in ordine di gradimento, piuttosto si può partire da quello che è un consueto appuntamento estivo. Anche se l’apertura dell’Arese Shopping Center continua a suscitare grande clamore, Milano resta una delle capitali indiscusse della moda e così dal 2 luglio al 30 agosto avrà inizio l’assalto alle vetrine, momento atteso sia dagli amanti dello shopping, sia dai commercianti.  Roberto Manzoni, Presidente di Fismo Confesercenti, ha spiegato che i saldi quest'anno "rivestono particolare importanza anche per i negozianti, che sperano che le vendite di fine stagione contribuiscano a recuperare le perdite dovute al ritardo dell'inizio della stagione estiva, provocato dal maltempo".
 
2. Acquatica Park
Per restare su un classico milanese, l’Acquatica Park rimane sempre una soluzione divertente, per grandi e piccini, per rinfrescare le calde giornate estive.
 
3. Idroscalo
I milanesi lo definiscono “il mare di Milano”; è l’idroscalo, luogo adatto per prendere il sole, fare un bagno e, perché no, anche un bel picnic.
 
4. Cinema all’aperto
Ritorna AriAnteo, l’iniziativa del cinema all’aperto che animerà il capoluogo lombardo dall’1 giugno al 15 settembre, proponendo un variegato programma cinematografico tutto da godere nelle sedi del cortile di Palazzo Reale, del Chiostro dei Glicini della Società Umanitaria, del Conservatorio Giuseppe Verdi e del Chiostro dell’Incoronata.
 
5. Concerti
Non mancano gli eventi legati al mondo della musica: a Parabiago si tiene il Rugby Sound Festival, dieci giorni di musica al centro sportivo Venegoni-Marazzini; la Triennale di Milano, invece, propone Open Night, una serie di concerti gratuiti di carattere internazionale.
 
6. Cultura
Interessante iniziativa in questa direzione è l’ingresso a due Euro tutti i giovedì sera d’estate alla Pinacoteca di Brera.
Il Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano proporrà, inoltre, tutti i pomeriggi dalle ore 14 alle ore 18 una serie di laboratori creativi per bambini e adulti, direttamente inclusi nel prezzo del biglietto.
Dal 18 giugno al 18 settembre, presso il Museo del Fumetto di viale Campania, sarà invece possibile partecipare alla mostra su Diabolik.
I teatri non saranno da meno: con ScalAperta si potranno acquistare i biglietti degli spettacoli a metà prezzo, mentre il teatro Franco Parenti pone l’accento sulla riqualificazione della Piscina Caimi.
L’Elfo Puccini, infine, invita il suo pubblico per una cena a base di versi poetici.
 
7. Darsena Summer Village 2016
Inaugurato il 10 giugno in occasione di Francia-Romania, il The Cube, un cubo di maxischermi galleggianti che trasmette i Campionati Europei di calcio, resterà il protagonista della Darsena fino alla messa in onda delle Olimpiadi di Rio 2016.
 
8. Milano Latin Festival
Ad Assago, dal 6 giugno al 16 agosto, si tiene l’atteso appuntamento che, da anni, richiama gli amanti della musica e dei balli latino-americano nella periferia sud della città.
 
9. Experience rEstateaMilano
Riapre, per iniziativa di Arexpo (società pubblica proprietaria delle aree) e Regione Lombardia, l’area Expo.
Fino al 30 settembre, sarà infatti possibile passeggiare su una parte dell’area dedicandosi a svariate attività legate a musica, cibo e sport. Da non dimenticare la collaborazione della Triennale di Milano che sarà presente nell’area Expo con le sue mostre.
 
10. La vicina Liguria
Per chi, invece, non può proprio rinunciare a trascorrere almeno una giornata al mare, ricordiamo la Liguria, da sempre meta privilegiata dai milanesi per una breve scampagnata.
 
 Veronica Elia
 

Luglio/Agosto 2016Le fotografie parlano e ti raccontano storie bellissime, se sai ascoltarle. Non è necessario cercarle, loro si fanno trovare lungo il tuo cammino, come conchiglie.
E' questo lo spirito con cui Paola Pellai, apprezzata giornalista lombarda ma soprattutto viaggiatrice e fotografa curiosa, lancia la sua prima mostra fotografica presentata da Lorenzo Schievenin Boff, e contemporeamente presenta il suo primo libro, dal titolo "Il tempo di uno sguardo" (Ed.GIV, 20,00 euro) con la prestigiosa prefazione della regista Lina Wertmuller.

"Quando parto il mio bagaglio è ridotto all’essenziale - confessa Paola - perché so di arricchirlo di tappa in tappa. La mia vita si incrocia con quelle degli altri, nell’attimo di uno sguardo.  
Scambiarsi gli occhi, andare con la men-te e il cuore oltre i propri limiti per immedesimarsi negli altri, scoprendo spesso che il tuo esistere è più fortunato di quello altrui, è il mio viaggio. I miei compagni sono: una macchina digitale senza pretese, i miei piedi con il loro pediluvio serale e quelle facce straordinarie che mi si avvicinano in ogni angolo del mondo. Con loro ho riempito le mie giornate, facendo girare le lancette dell’orologio al ritmo dell’incontro, passando per età e luoghi diversi, volutamente molto distanti tra loro". 

"Nessuna guida turistica insegnerà a guardare negli occhi una persona, spiegando che lì, in quello sguardo, risiede l’anima di quella città, nel suo essere e nel suo esistere. E' l'obiettivo di questo percorso fotografico raccontato ed è un invito affinché ognuno possa intraprendere lo stesso mio viaggio. Guardando e capendo con i propri occhi, senza farseli addomesticare. Ribelli per amore. Di noi stessi e dell'altro. Sarebbe una bella conquista". 

La mostra si aprirà il 9 luglio alle ore 18,00 alla galleria "Oriana Fallaci" di Somma Lombardo (Va) in via Briante 12/A, proseguirà fino al 17 luglio, per poi ripeteresi dal 28 al 30 luglio. Ingresso libero.
 

Giugno 2016 – Si è tenuto il 14 maggio il primo Festival Internazionale di Poesia di Milano presso il Mudec di via Tortona.
Un evento che, oltre a porre l’accento sulla letteratura intesa come continua evoluzione di idee e cultura, si è soffermato su quelle tematiche che fanno parte dell’attuale scenario sociale: emarginazione, immigrazione, identità nazionale e globalizzazione.
Il programma dell’unica giornata di festival si è infatti concentrato sulla poesia come forma di terapia per malati e anziani, laboratorio creativo per bambini e possibilità di rivalsa per carcerati.
Ma a spiccare fra le varie proposte della manifestazione, organizzata dall’Associazione MilanoFestivaLetteratura, è stata soprattutto la specificità poetica di ogni nazione che deriva dal contesto socio-politico di riferimento, dalla tradizione e dalla sensibilità tipiche di ogni cultura.
Non è infatti casuale il sottotitolo dell’iniziativa, Il giro del giorno in 80 mondi, che, oltre a riprendere il titolo di un’opera autobiografica dello scrittore argentino Julio Cortazar, ci rimanda immediatamente ad un altro straordinario viaggio: quello fantastico di Jules Verne.
Questa volta però, a differenza di quanto accade nel romanzo Il giro del mondo in 80 giorni, non è stato necessario viaggiare fisicamente per conoscere nuovi angoli della Terra, ma è bastato recarsi in un museo per fare un viaggio di un solo giorno attraverso differenti culture in un mondo che non conosce confini, quello della parola poetica.
Si è potuto così spaziare dalla Turchia alla Polonia con Nazim Hikmet, per poi dirigersi direttamente in America latina e ancora in Siria con Fayza Ismaeil e rivolgere di nuovo l’attenzione ad un altro autore militante come Karim Metref nato in Algeria.
L’Australia, invece, è stata visitata da entrambe le sue facce: la poesia aborigena e quella bianca.
Non poteva poi mancare una tappa attraverso quelle pagine che ci riguardano più da vicino.
Difatti, alcuni interventi sono stati interamente dedicati ad autori italiani più o meno conosciuti come Alda Merini, oppure a quei poeti che mettono a disposizione di tutti le proprie testimonianze sulle tragedie del Mediterraneo contenute nell’antologia Sotto il cielo di Lampedusa.
Un dialogo, quindi, tra diverse culture ma anche tra differenti forme artistiche, in quanto non sono mancati i richiami a discipline quali la danza, la fotografia e la musica.
Inoltre, anche l’intensa collaborazione con festival analoghi in altre parti del mondo, ha permesso di creare una visione fluida della cultura, delle nazioni e della società, ricordandoci come, per dirlo con le parole del poeta spagnolo Gabriel Caleya, la poesia sia un linguaggio universale e “un’arma carica di futuro”.
 
Veronica Elia

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano al n.236-01/06/12 - Direttore responsabile: Luca Mantegazza
© Giv sas edizioni, Milano - P.i. 04841380969