martedì 21 novembre 2017
 
 

Un grande matrimonio d'inverno? Perche' no!

Dicembre 2013
In origine ci si sposava quasi sempre nel periodo compreso tra maggio e settembre. Di lunedì si sposavano solo le parrucchiere o i commerciati. L'unico giorno "concesso" e universalmente accettato era quindi il sabato.

Nel nuovo millennio, ormai, le regole sono cambiate. Tutti i giorni sono perfetti per sposarsi, anzi, il sabato sembra essere quasi banale... anche i mesi preferiti per i matrimoni sono ormai rivoluzionati e le cerimonie celebrate tra dicembre e gennaio sono già diventate un grande classico. Il fascino del matrimonio invernale richiama infatti sempre più coppie, i colori perfetti sono il total white, tocchi di oro e argento, azzurro Tiffany ma anche i classici rosso o il verde, declinati nella versione più natalizia.
Ed è forse l'unico periodo in cui si spera che ci sia la neve quale contorno ideale ad una giornata già magica. Le spose potranno sfoggiare pellicciotti, cappotti e piumini, stole di cachemire e mohair - très chic - e osare sotto l'abito un caldo stivale! Lo sposo non soffrirà di sicuro con il completo scuro, anzi, forse sarà lui stesso più invogliato a indossare camicia a maniche lunghe e gilet!
Ma, lato fashion a parte, la vera motivazione che spinge sempre più coppie ad un matrimonio invernale riguarda la scelta quasi infinita della meta del Viaggio di Nozze. Si sa che dicembre/gennaio sono i mesi perfetti per visitare l'emisfero più lontano, l'Australia su tutte, ma anche i Caraibi e le classiche isole paradisiache, quelle che ogni tanto ci mettiamo come sfondo del desktop. Le grandi città, americane e non, che non perdono mai di attrattiva, sotto Natale/Capodanno acquistano un fascino ancora più...

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano al n.236-01/06/12 - Direttore responsabile: Luca Mantegazza
© Giv sas edizioni, Milano - P.i. 04841380969