venerdì 22 novembre 2019
 
Home  >  Sport
 

La classe operaia va in paradiso

Maggio 2019 - Il 12 marzo 2017 Cristiano Ronaldo con una tripletta all'Atletico Madrid ha portato i bianconeri in paradiso, sembrava che Madrid fosse una meta raggiungibilissima, dopo aver trovato l'Ajax ai quarti di finale, sembrava che la strada fosse in discesa. Anche lo juventino più scaramantico aveva addolcito i suoi pensieri e quasi quasi, il volo non sembrava fosse pindarico, ma potesse decollare verso Madrid-Barajas.
Ma nel match di andata i temibili ragazzini, o i nipotini di Crujff (a discrezione del lettore) hanno fermato i bianconeri sull'1-1, impartendogli una lezione di calcio, mitigata dal palo di Duglas Costa. Nel match di ritorno a Torino, i baby-Lanceri si sono presentati a allo Stadium senza timori reverenziali, dopo che il solito gol di CR7 pareva averli gelati, hanno iniziato a giocare a pallone emulando l'Olanda del 1974, tanto da mandare in bambola i bianconeri. 
Il 2-1 finale per Ajax è stato fin troppo stretto, eliminando il passato e il presente di CR7 (Real agli ottavi, Juve ai quarti!) e candidandosi, da Cenerentola dalla competizione a principessa finale.
L'Ajax italiana è rappresentata dall'Atalanta, una squadra che non ha paura di nulla, i Gasp-boys per il terzo anno consecutivo sono vicini a conquistare l'Europa, rimanendo addirittura in corsa per l'accesso della Champions. Ogni anno valorizza giocatori, Kessie, Gagliardini, Conti su tutti, attingendo dal settore giovanile. Questi...

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano al n.236-01/06/12 - Direttore responsabile: Luca Mantegazza
© Giv sas edizioni, Milano - P.i. 04841380969