venerdì 18 ottobre 2019
 
 

Marry an Amsterdammer for a day

Agosto/settembre 2019 – Sposare un abitante di Amsterdam… sì, ma solo per un giorno!
Non si tratta di una strana proposta nuziale, ma di un’originale iniziativa che la capitale olandese ha deciso di adottare per far fronte all’ondata da record di turisti (circa 20 milioni nell’ultimo anno) che, atterrati per una breve vacanza, prendono inevitabilmente d’assalto tutti i luoghi simbolo della città. Ma Amsterdam non è solo il Van Gogh Museum, la casa di Anna Frank o i canali intorno a piazza Dam; ad Amsterdam esistono molti altri luoghi di interesse tutti da scoprire... come? Guidati dal proprio coniuge Amsterdammer. Avete capito bene, dopo aver celebrato per 100 Euro un finto matrimonio con tanto di anelli e abiti nuziali, si parte per la luna di miele di un giorno, attraverso i luoghi nascosti della città. Fra le diverse proposte non mancheranno pic nic al parco, visite ai locali dove chiacchierare con le persone del posto, ma anche attività dedicate all’ambiente, come la raccolta di plastica e rifiuti lungo i canali. L’iniziativa, promossa dall’Untourist Movement di Amsterdam, la nuova community di imprenditori no profit e operatori del turismo, si propone di offrire ai turisti percorsi alternativi per scoprire il meglio della città, tutelando allo stesso tempo la qualità della vita dei residenti, spesso in difficoltà a causa del sovraffollamento di visitatori.
Per aderire all’iniziativa bisogna però essere davvero motivati; “Marry an Amsterdammer for a day” non vuole diventare per qualche turista la banale occasione di un incontro...

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano al n.236-01/06/12 - Direttore responsabile: Luca Mantegazza
© Giv sas edizioni, Milano - P.i. 04841380969