martedì 21 novembre 2017
 
Home  >  In Valigia
 

Viaggiare senza frontiere nell'era della tecnologia

VIAGGIARE SENZA FRONTIERE NELL’ERA TECNOLOGICA
Novembre 2015 – Cosa penserebbe oggi il più grande esploratore di tutti i tempi, Marco Polo, trovandosi di fronte ad uno smartwatch in grado di rivoluzionare il suo modo di viaggiare? Di certo, se avesse avuto a disposizione speciali visori capaci di riprodurre virtualmente il mondo reale in 3D, Il milione l’avrebbe scritto senza allontanarsi da Venezia!
Forse prima d’ora nemmeno noi, uomini contemporanei, avremmo potuto immaginare una diffusione globale, nel settore  del travel, di nuovi dispositivi, robot e oggetti indossabili e connessi ad internet.
Eppure Amadeus, leader mondiale nella distribuzione di tecnologie avanzate per il turismo, e la società di ricerca e consulenza turistica americana  Phocuswright hanno messo in evidenza in che modo in pochi decenni, il traveller journey verrà arricchito con nuove esperienze attraverso la tecnologia mobile, senza però modificare il comportamento del viaggiatore. A cambiare saranno invece i momenti di contatto tra quest’ultimo e l’operatore, i quali potranno interagire in tempo reale al fine di migliorare proprio la qualità del viaggio.
Secondo Tommaso Vincenzetti, Marketing e Business Development Director Amadeus Italia, "è necessario che gli operatori del mondo dei viaggi tornino a dialogare con il viaggiatore, coinvolgendolo dalla ricerca fino alla prenotazione, e responsabilizzandolo nella selezione dei servizi di viaggio. In questo senso, è importante evolvere...

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano al n.236-01/06/12 - Direttore responsabile: Luca Mantegazza
© Giv sas edizioni, Milano - P.i. 04841380969