mercoledì 30 settembre 2020
 
Home  >  News
 
Indietro  Pagina 1 di 7  Avanti

News

Luglio 2020 – Vacanze in Italia anziché viaggi all’estero; meglio se in una lussuosa villa di proprietà o in affitto. Sono queste le tendenze post Covid per l’estate 2020.
In questo nuovo scenario, è la Maremma la meta ideale per le prossime vacanze, grazie alla bassa densità abitativa, la vasta offerta turistica e lo stile di vita orientato alla sostenibilità. Proprio per questo, la rivista Ville&Casali ha dedicato dodici pagine di reportage alla Maremma, una delle punte di diamante della Toscana. A raccontare i punti di forza di un territorio considerato il più green della regione è Luca Agresti, vicesindaco e assessore al Turismo e alla Cultura di Grosseto. “Negli ultimi quattro anni abbiamo investito otto milioni di euro per il miglioramento della mobilità dolce e realizzato venti chilometri di piste ciclabili che uniscono l’area archeologica di Roselle con il parco della Maremma. Per questa estate inoltre, le spiagge saranno organizzate per far rispettare le regole di distanziamento”. 
Del resto, la provincia di Grosseto è una delle più estese del territorio nazionale, pertanto ben si presta ad accogliere i turisti evitando il sovraffollamento. “Quest’anno il Covid-19 cambierà l’esperienza del turismo e la Maremma può rispondere efficacemente ai nuovi protocolli” spiega a Ville&Casali Francesco Palumbo, direttore di Toscana Promozione Turistica.  
Il mensile ha inoltre evidenziato la propensione di gran parte degli italiani a trascorrere le vacanze 2020 nelle proprie seconde case o in ville in affitto. Dall’inchiesta emerge anche che dopo il lockdown per i più facoltosi la richiesta prevalente è la soluzione indipendente con giardino, piscina e Wi-Fi, un servizio importante soprattutto per chi ancora svolge attività in smart working. Ed è proprio la Maremma a registrare il maggior aumento di richieste di compravendite e locazione, orientate soprattutto ad un target alto che richiede unità abitative lussuose sul mare e casali in pietra in collina.
Secondo quanto affermato da Giovanni Morelli, editore di Ville&Casali, “Tutti gli agenti che abbiamo intervistato concordano sull’incremento esponenziale di richieste, soprattutto per ville nel verde, con piscina o sul mare, anche per affitti oltre i 30 giorni”. 
 
V. E.

Giugno 2020 – In questi ultimi mesi non sono mancati gesti di solidarietà provenienti da tutto il mondo a sostegno della lotta contro la pandemia ed anche Tokyo non si è tirata indietro.
La torre della città, la Tokyo Skytree, si è illuminata ogni giorno con un’animazione diversa, riprendendo i colori della terra e lanciando il messaggio: “Together we can all win!”
Un messaggio di speranza, coraggio e positività ai cittadini e al mondo intero su quella che rappresenta il simbolo di Tokyo nel quartiere di Sumida e che nel 2011 è stata inserita nel Guinness dei primati, per essere la torre più alta del mondo grazie ai suoi 634 metri di altezza.
Oltre all’iniziativa legata alla Tokyo Skytree, la Capitale del Sol Levante ha inoltre adattato alcune ricorrenze tradizionali alla situazione attuale. Al posto della celebre festività di Sanja Matsuri, che si sarebbe dovuta tenere nel mese di maggio nel Santuario di Asakusa, è stata organizzata la cerimonia privata Prayer To End Coronavirus. I festeggiamenti di Sanja Matsuri saranno invece rimandati ad ottobre, quando la città si animerà di vivaci colori e coinvolgenti eventi folcloristici.
 
F. M.

Maggio 2020 – Buone notizie dalle Isole Cook: l’arcipelago è zona libera da Covid-19!
A partire dallo scorso 16 aprile, l’Arcipelago delle Cook, situate nel cuore della Polinesia Neozelandese, a metà strada tra la Nuova Zelanda e le Hawaii, è stato dichiarato "ZONA LIBERA da COVID-19", grazie al lavoro di tutela realizzato in sinergia dalla comunità, dal settore privato e dal Governo.
A tutto ciò si aggiunge poi l’intensa attività d’informazione svolta dalle due Aunties locali, Nane e Lydia, ambasciatrici a Rarotonga dei 3 Kia Orana Values, i valori fondamentali da cui trarre ispirazione durante la difesa del piccolo e fragile paradiso polinesiano.
In particolare, Kia Orana significa "Possa tu vivere una vita lunga e appagante" e rappresenta sia una benedizione, che un desiderio di buona fortuna; Mana Tiaki rappresenta la responsabilità di tutelare, in quanto Tiaki significa “custode” o “guardiano” e Mana “influenza” o “potere”; Meitaki, infine, si traduce come “tutto va bene” e “grazie”.
Così, attraverso i loro messaggi d’ispirazione e i video divertenti, queste Aunties hanno contribuito a diffondere un atteggiamento positivo nella comunità durante tutta la crisi, aiutate anche dall’industria aeronautica delle Isole Cook.
Tra le azioni messe in atto per tutelare i locali e garantire la sicurezza, davvero singolare è l’istituzione di un sistema di bandierine da porre all’esterno della propria abitazione, per comunicare importanti messaggi sanitari agli altri abitanti:
 

  • Bandiera bianca: assistenza sanitaria necessaria

  • Bandiera rossa: una persona in famiglia è un caso confermato di COVID-19

  • Bandiera arancione: la famiglia ha una persona anziana o ad alto rischio

  • Bandiera gialla: la casa è sotto quarantena controllata

 
Ma alle Isole Cook tutti stanno facendo la loro parte, mostrando il proprio Spirito Kia Orana. I locali, per esempio, stanno prestando le loro biciclette a volontari impegnati nella pulizia e nella manutenzione dei quartieri e stanno fornendo gratuitamente macchinari specifici per la raccolta dei frutti che crescono sugli alberi più alti. Significative sono poi le proposte per salvaguardare lavoratori dipendenti e autonomi, come i seminari gratuiti sul benessere ed i corsi aziendali offerti dall'Università del Sud Pacifico, per migliorare le competenze e formare il personale dopo la diffusione del Covid-19.
In questo modo, grazie ad uno standard molto elevato di pratiche di salute e sicurezza, le Cook sono oggi una delle poche mete long houl a livello mondiale Covid-19 Free e, non appena sarà di nuovo possibile viaggiare, saranno pronte ad accogliere turisti e romantici matrimoni in spiaggia.
 
Veronica Elia

Aprile 2020 – Finalmente ad aprile la dinamica capitale nipponica presenta due nuovi ampi complessi che renderanno ancora più vivaci la Water Front City e la Bay Area.
Il primo di questi quartieri è Toyosu Bayside Cross, che aprirà ufficialmente i battenti il 24 aprile. Facilmente raggiungibile grazie al collegamento diretto con la stazione di Toyosu sulla linea metropolitana Yurakucho, Toyosu Bayside Cross è stato costruito con l’intento di mettere in risalto l’area verde e la distesa d’acqua circostanti. Il quartiere ospita diversi negozi, ristoranti e un nuovo albergo dove poter aggiungere al proprio soggiorno un po’ di relax grazie alle grandi vasche aperte al pubblico con una vista privilegiata sulla città.
Ariake Garden, il secondo nuovo quartiere, verrà inaugurato il giorno dopo, il 25 aprile, e sarà ugualmente ben collegato, poiché situato a soli due minuti a piedi dalla stazione di Ariake sulla New Transit Yurikamome Line e a quattro minuti dalla stazione Kokusai-Tenjijo sulla Rinkai Line. L’area rappresenta uno dei principali complessi commerciali della Tokyo Bay Area e, oltre ad un’incredibile varietà di negozi, ospita anche un auditorium e un hotel con cinque diverse vasche termali a disposizione di clienti e visitatori.
Completa l’offerta l’apertura del Small Worlds Tokyo, il più grande parco tematico indoor in miniatura del mondo. Questa nuova attrazione conta ben sette aree tematiche in scala 1:80 e, con i suoi 8.000 metri di superficie, suddivisi su quattro piani, permette ai visitatori, grandi e piccini, di sentirsi dei veri giganti in una realtà microscopica. Tra le diverse riproduzioni, particolarmente suggestivi i modellini di veicoli in movimento e il lancio dallo Space Center delle minuscole navicelle spaziali, il tutto accompagnato da realistici effetti sonori.
Inoltre, tra le varie ricostruzioni del passato e del presente, spiccherà una vera chicca per gli appassionati di manga e anime: i quartieri immaginari di “Evangelion” e “Sailor Moon”. Da non perdere anche la Global Village Area, che unisce elementi fantasy a quelli della narrativa fantascientifica “steampunk”.
 
B. P.

Marzo 2020 – Già da quest’anno il Qatar, in fase di preparazione per la Coppa del Mondo FIFA 2022, si sta trasformando in una destinazione davvero imperdibile, grazie all’apertura di nuovi ristoranti ed hotel, tra cui il cinque stelle Park Hyatt Hotel, il ristrutturato Four Seaons Hotel Doha, lo Zulal Wellness Resort, il Salwa Beach Resort e il Pullman Doha.
Inoltre, in quest’ottica di sviluppo, non poteva di certo mancare la proposta di interessanti attività culturali, quali la visita al National Museum of Qatar e la partecipazione al festival più colorato del Paese, il Wasmi Festival, durante cui ammirare giardini indiani, zen giapponesi, all’inglese, alla francese e uno dedicato dall’ecosistema locale.
Per gli amanti dello sport, invece, si potrà visitare uno stadio completamente rinnovato, seguire il torneo di golf Qatar Masters e iscriversi alla quinta edizione della Jubilee Qatar Al Adaid Desert Challenge: uno degli eventi ciclistici e podistici più attesi, con un itinerario che si snoda nel deserto per 42 km, da Mawater Sand Dune fino a Khor Al Adaid.
Tra le altre novità, Doha può finalmente vantare trasporti avanguardistici: la nuova metropolitana e la rete ferroviaria rendono più semplici e rapidi gli sposamenti tra i punti nevralgici della città; inoltre, per promuovere il turismo “senza barriere” e sensibilizzare l’opinione pubblica sulle sfide che le persone con disabilità devono affrontare, nasce la partnership con Wheel the World, per un Qatar sempre più agibile. In questo modo sono stati mappati e indicati come accessibili 7 hotel, 18 attrazioni turistiche e 2 servizi di trasporto, mentre i tour operator Embrace Doha, 365 Adventures e Qatar International Adventures sono stati formati e dotati di attrezzature e infrastrutture per soddisfare al meglio le esigenze di ogni viaggiatore.
 
F. M.

Febbraio 2020 - Nel 2019 le Maldive hanno registrato un incremento dei visitatori italiani del 30%. L’Italia chiude l’anno posizionandosi quindi come terzo mercato al mondo, dopo Cina e India, e primo mercato in Europa.
Pertanto, l’ufficio del turismo Maldives Marketing & Public Relation Corporation (MMPRC) torna alla BIT Travel exhibition di Milano, dal 9 all’11 di febbraio, con uno stand che ospiterà più di dieci partner tra resort, guesthouse ed operatori turistici.
Inoltre, sempre in occasione della BIT, l’ente del turismo delle Maldive ha deciso di lanciare un divertente concorso dal titolo Prendi un taxi per le Maldive!, grazie al quale sarà possibile aggiudicarsi due meravigliosi soggiorni alle Maldive. Il contest, aperto a tutti gli agenti di viaggi durante il mese di febbraio, consiste semplicemente nello scattarsi un selfie davanti ad uno degli 80 taxi personalizzati con le grafiche Visit Maldives in giro per Milano e postandolo su Instagram con l’hashtag #VisitMaldives, #SunAquaIruVeli, #LuxSouthAirAtoll.
Le due prime foto che riceveranno più commenti vinceranno rispettivamente un soggiorno per due persone di cinque notti presso il Sun Aqua Iru Veli e uno di quattro notti presso il LUX* South Ari Atoll Resort & Villas.
 
F. M.

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano al n.236-01/06/12 - Direttore responsabile: Luca Mantegazza
© Giv sas edizioni, Milano - P.i. 04841380969