mercoledì 18 luglio 2018
 
Home  >  Voli Aerei
 
Indietro  Pagina 1 di 9  Avanti

Voli Aerei

Giugno/Luglio 2018 - La Commissione Europea ha approvato la proposta della compagnia irlandese per l’acquisizione del 75% della compagnia aerea austriaca Laudamotion. Ryanair ha iniziato una partnership con Niki Lauda per offrire tariffe più basse e una maggiore scelta per i consumatori in Austria, Germania e Spagna, dove attualmente viene operata la maggior parte dei servizi di Laudamotion.
In una nota, il vettore irlandese ha invitato le autorità garanti della concorrenza a prevenire i ripetuti tentativi da parte della compagnia aerea Lufthansa di danneggiare la concorrenza e i consumatori. Infatti, Lufthansa Group ha ritardato il pagamento di oltre 1,5 milioni di euro del wet lease (noleggio con equipaggio) dovuto a Laudamotion, per i voli che Laudamotion ha operato per Lufthansa a marzo, aprile e maggio. Inoltre, la compagnia tedesca non ha consegnato 2 degli 11 velivoli richiesti, riducendo ulteriormente la capacità di Laudamotion di occupare slot e offrire voli e servizi nell’estate 2018. Per questo Laudamotion avrà la possibilità di gestire una flotta di soli 19 aeromobili, di cui 10 concessi in leasing da Ryanair.

 
Luglio 2018 - Qatar Airways ha rinnovato il proprio menù di ristorazione a bordo, arricchendo l’esperienza di viaggio dei passeggeri in Economy Class. La pluripremiata compagnia aerea si impegna al massimo per offrire un menù creato con i migliori ingredienti disponibili e nuove deliziose ricette per i passeggeri in Economy che potranno anche godere di porzioni più grandi del 25%.
Qatar Airways offre inoltre un’ampia selezione di pasti per esigenze speciali (vegetariani, intolleranti, allergici).
Giugno/Luglio 2018 - Emirates fornisce ai suoi clienti ulteriori motivi per esplorare Dubai e gli Emirati Arabi grazie al ritorno per l’estate di My Emirates Pass. Questo servizio, trasforma l’Emirates boarding pass in una tessera socio, regalando ai viaggiatori offerte e sconti esclusivi entro l’UAE. I clienti Emirates che viaggiano dal 1 Giugno al 31 Agosto 2018 possono approfittare di una varietà di offerte, presenti in alcuni dei più noti posti e attrazioni di Dubai, semplicemente mostrando la propria carta d’imbarco e un documento valido.
Il Pass fornisce ai clienti offerte esclusive in oltre 250 location, incluse varie catene internazionali di ristoranti. Sono disponibili, inoltre, privilegi speciali su una varietà di attività ricreative, comprese le visite ai parchi a tema o in spa di lusso presenti in città. Per la prima volta sono stati inclusi outlets e promozioni speciali su numerosi brand di moda e fitness.
La destinazione, adatta anche a famiglie, offre sole tutto l’anno, negozi e ristoranti di livello internazionale, splendide spiagge ed edifici iconici.  I visitatori di Dubai possono utilizzare My Emirates Pass per godere di attrazioni di livello mondiale tra cui Dubai Parks and Resorts che dispone di tre parchi a tema: Bollywood Parks Dubai, Motiongate Dubai e il primo parco Legoland e il parco acquatico Legoland.
L’hub di Emirates a Dubai offre collegamenti diretti verso oltre 150 città grazie al suo network di sei continenti, comprese le prossime destinazioni che verranno lanciate quest’estate: Santiago, Cile e Londra Stansted. La compagnia aerea è dotata di un eccellente servizio a bordo grazie alla presenza di un personale internazionale di cabina che parla oltre 60 lingue, offre prodotti di qualità e un ottimo rapporto qualità-prezzo con letti in Business Class e i più grandi schermi da posto del mondo in Economy Class.
Coloro che viaggiano con bambini possono usufruire dell’ampia offerta dedicata alle famiglie: dall’imbarco con priority in tutti gli aeroporti ai pasti speciali, dall’intrattenimento dedicato ai giocattoli esclusivi e borse attività firmate Lonely Planet Kids presenti a bordo.
Emirates Skywards, il pluripremiato programma di fidelizzazione della compagnia aerea, ha recentemente introdotto un’offerta arricchita denominata “My Family” che consente ai membri della famiglia di raggruppare fino al 100% delle miglia Skywards accumulate sui voli Emirates e di riscattare i premi più rapidamente di prima.
Maggio 2018 - Emirates ha introdotto un ulteriore grande novità a tutto vantaggio dei propri utenti: l’home check-in a Dubai. Il nuovo servizio permette ai passeggeri di qualsiasi classe di completare i controlli di sicurezza e le operazioni pre imbarco da qualsiasi parte della città: da casa, dall’albergo o dall’ufficio, con la possibilità di far arrivare il proprio bagaglio in aeroporto prima della partenza del volo.
Un addetto Emirates arriverà infatti nel luogo prescelto per pesare e mettere il tag ai bagagli, per fare il check-in e per rilasciare le carte di imbarco ai passeggeri, che potranno poi recarsi all’aeroporto e procedere direttamente al controllo passaporti. Il servizio è prenotabile sul sito emirates.com fino a 12 ore prima dell’orario di partenza del volo.
La novità va a unirsi così agli altri servizi di consegna bagagli già attivati dalla compagnia, già disponibili per i voli verso Dubai, come l’home delivery o il deposito bagagli per lasciare le valigie e visitare la città senza problemi.

Maggio 2018 – Dopo i voli transoceanici low cost della Norwegian, inaugurati a partire da novembre 2017 (http://www.ilgiornaledeiviaggi.it/una-nuova-era-voli-low-cost-per-new-york-los-angeles-e-san-francisco.html), le distanze fisiche ed economiche tra Europa e America sembrano essersi definitivamente accorciate e, nel frattempo, un altro grande passo in avanti, questa volta, però, verso l’Australia, lo fa la compagnia aerea Qantas, con il suo volo diretto Londra – Perth.
Il viaggio, della durata di 17 ore e 20 minuti, si piazza al terzo posto dei voli più lunghi mai effettuati, dopo le tratte Auckland – Doha (17 ore e 30 minuti), della Qatar Airways, e Auckland – Dubai (17 ore e 25 minuti), della Emirates Airline. Nonostante in passato siano stati tentati collegamenti diretti ancora più estesi, poi cancellati a causa dei costi, la Qantas si afferma come la prima linea aerea a collegare, senza scali o cambi, il Vecchio Continente con l’Australia.
Fondamentale per la compagnia australiana è stato non solo riuscire a contenere le spese e sviluppare accorgimenti tecnici adeguati alla durata del viaggio, ma soprattutto garantire il benessere fisico dei passeggeri per l’intero volo e in tutte e tre le diverse classi proposte: premium, premium economy ed economy. Ecco perché, insieme all’Università di Sidney, sono stati condotti degli studi sull’illuminazione da mantenere all’interno del velivolo, sugli effetti dei livelli di pressurizzazione sull’organismo e su quali cibi servire ai pasti.
Non stupisce, perciò, che il volo sia stato definito dai viaggiatori stessi e dai membri dell’equipaggio “un passo in avanti per l’aviazione civile”, “una rotta rivoluzionaria” e, addirittura, “un volo storico”.
 
 Veronica Elia

Novembre 2017 - E' di Emirates il più grande ristorante in volo del mondo: serve più di 100 milioni di pasti all'anno in First, Business e Economy Class, con più di di 55 milioni di ospiti all’anno in viaggio da e per 144 città in 6 continenti, offrendo piatti ispirati alla tradizione culinaria della destinazione di arrivo.
 
Con un investimento di 1 miliardo di dollari l’anno, Emirates gestisce una cucina ‘aperta’ ventiquattro ore su ventiquattro con 1.200 cuochi, con base a Dubai, che propongono 12.450 ricette.
La pianificazione di Emirates prevede 590 voli al giorno a bordo dei quali vengono servite autentiche ricette di cucine locali che danno ai clienti un assaggio della destinazioni verso le quale sono diretti. La compagnia aerea lavora inoltre a stretto contatto con 25 partner di catering in tutto il mondo per fornire la stessa qualità di cibo per i voli  in arrivo a Dubai.
 
Sapori locali
L'attenzione di Emirates ai sapori locali si realizza nel rendere disponibile il cibo tipico di ogni regione in cui si vola. Ad esempio, i voli per il Giappone offrono autentica cucina Kaiseki e  Bento box  servite con stoviglie giapponesi, posate e set da tè per garantire un'esperienza di cibo impareggiabile a bordo.
 
Dopo un processo di 14 mesi in collaborazione con gli chef locali, la compagnia aerea ha recentemente lanciato un nuovo menu per le sue tratte australiane ispirato all'ampia gamma di sapori e cucine multiculturali del paese.  Il nuovo menu presenta un'ampia gamma di piatti tradizionali locali, come le salsicce di agnello. Riflettendo il multiculturalismo australiano, il menù comprende anche i sapori asiatici, nonché i sapori e gli ingredienti del Medio Oriente, che Emirates offre  ai passeggeri di diversa provenienza che rappresentano il suo network globale.
 
Per essere al passo con le tendenze regionali e stagionali degli alimenti, Emirates cambia ogni giorno i suoi menù a bordo, rinnovando sempre le sue ricette. Pani speciali o pani prodotti con lieviti naturali sono offerti nelle rotte europee mentre i parathas, pooris e il pane naan sono serviti su tutte le nove rotte Emirates in India.
Nei suoi percorsi mediorientali, i clienti hanno il piacere di mangiare pane arabo - Markook - un pane molto sottile senza lievito, e il Manakesh che è un pane coperto con Zaatar o Cheese.
 
Nelle classi premium, i pasti vengono serviti con stoviglie Royal Doulton e posate Robert Welch appositamente progettate per Emirates. 
 
Partner globali, il meglio dei prodotti locali e artigianali
Emirates si concentra su piatti semplici e dalla perfetta cottura che esaltano ingredienti freschi di altissima qualità. La compagnia aerea offre i migliori prodotti a bordo attraverso partnership a lungo termine in tutto il mondo, sostenendo così fornitori e artigiani locali.
 
Questo include l'acquisto ogni anno di oltre 15.000 chilogrammi di feta persiana dalla valle di Yarra in Australia. L'olio d'oliva servito a bordo è esclusivamente dalla produzione sostenibile di Monte Vibiano in Italia, una partnership che ad oggi ha più di 15 anni.
 
Come tutti i ristoranti stellati, Emirates presta particolare attenzione alle sue liste dei vini, che vantano champagne e vini di livello mondiale.  I vini su ogni itinerario sono accuratamente selezionati per completare al meglio il menu, comprendono vini esclusivi disponibili solo su Emirates come lo champagne Dom Pérignon 2005 Rosé e il 1963 Graham's Colheita Port.
 
Una strategia d’acquisto a lungo termine include anche la produzione da parte della compagnia aerea di 3,8 milioni di bottiglie di vini attualmente conservati nella sua cantina a Borgogna, in Francia, destinata ad essere servita nei prossimi sette-dieci anni. 
 
Il caffè e il tè sono le due bevande più diffuse a bordo. Emirates ha servito il tè Dilmah in tutte le sue classi negli ultimi 25 anni. Più di 9,6 milioni di sacchetti di tè vengono utilizzati ogni anno con un’offerta di più di 10 tipi di tè, tra cui una miscela esclusiva creata per la compagnia aerea e servita in First Class denominata Emirates Signature Tea. I caffè Illy e Nespresso possono essere serviti nelle classi premium, l’espresso e cappuccino sono le richieste più popolari. 
 
Emirates offre anche menù per bambini appositamente creati per i suoi clienti più piccoli oltre a menu dedicati ad esigenze mediche o religiosi, progettati con un team di nutrizionisti e chef.
 
La compagnia aerea sviluppa anche menu stagionali, dove è possibile, come il menu di Natale a dicembre e speciali scatole per coloro che digiunano durante il santo mese del Ramadan.
 
Alcuni numeri del più grande ristorante in volo al mondo:
Nel 2016, i clienti Emirates hanno consumato:
o 3 milioni di uova 
o 70 tonnellate di fragile 
o 58 milioni di panini
o 110. 000kg di hummus
o 165 tonnellate di filetto di salmone
o 27 tonnellate di broccoli freschi

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano al n.236-01/06/12 - Direttore responsabile: Luca Mantegazza
© Giv sas edizioni, Milano - P.i. 04841380969