domenica 16 dicembre 2018

Dicembre 2015 - Quattordicesimo matrimonio per il nostro direttore Luca Mantegazza alias Mister Wedding con la moglie Barbara, questa volta non in una location tropicale ma... in diretta radiofonica a Radio Deejay durante il seguitissimo programma "Il volo del mattino", con un celebrante d´eccezione: l´attore, presentatore e deejay Fabio Volo.
Singolare il fatto che proprio in questi giorni sia  uscito l'ultimo romanzo di Volo per Mondadori ("E´ tutta vita"), un romanza che tratta proprio di una coppia e di tutte le fasi del rapporto di coppia, dalle prime uscite al matrimonio appunto!
Con la sua consueta verve e le sue pungenti battute, Fabio questa volta ha indossato anche la fascia tricolore di "sindaco" dichiarando marito e moglie Luca e Barbara in diretta, mostrando ancora una volta la sua ben nota ritroia personale verso le nozze, ma sono in molti a scommettere che presto potrebbe capitolare anche lui, e chissà dove andrà in luna di miele con la sua bella Johanna Hauksdottir.

Al nostro Mister Wedding i migliori auguri da tutta la redazione e dai collaboratori!

Il video della cerimonia è disponibile nel sito di Radio Deejay cliccando direttamente sul seguente link:

http://www.deejay.it/news/vi-dichiaro-marito-e-moglie-il-14esimo-matrimonio-di-luca-e-barbara-al-volo-del-mattino/463234/?refresh_ce
 

Aprile 2017 - Quando inizia la discesa, intorno alle 11.15 ora locale, riesco a intravedere dal finestrino dell'aereo piccoli villaggi, distese di terra, monti e mille sfumature di azzurro e di blu che fanno da cornice al tutto. Sono molti anni che aleggia intorno a me questo viaggio, anni in cui il desiderio, la voglia, la sensazione, la vicinanza mi sfiorano, ma il destino mi riporta via.
Oggi non è così. Oggi sono qui. Oggi i miei piedi calpestano questa terra. Questa terra verde come le sue piantagioni di thè, marrone come il suo legno, azzurra come il suo mare, rossa come i suoi fiori e nera come le sue origini vulcaniche: chiamata Mauritius.
Non pensate che la S finale faccia si che diventi una moltitudine di isole, perché Mauritius è un'isola unica. Bellissima. Solare. Accogliente. "La Mauritius", quindi!
Un'isola di 70 chilometri di lunghezza e 45 di larghezza dominata da Piton de la Petite Rivière Noir con i suoi 828 metri d'altezza e i suoi 330 chilometri di barriera corallina che la racchiudono e la rendono uno dei gioielli dell'oceano Indiano.
Puoi scegliere di svolgere l'attività che vuoi qui: goderti il mare e farti accarezzare la pelle dal sole e dal vento; visitare il Parco nazionale di Black River Gorges; ammirare un panorama ricco di benessere e magico silenzio; saziarti del rumore di una cascata; deliziare i tuoi occhi alla terra dei 7 colori e il tuo palato a la Rhumerie de Charamel; perderti in uno dei suoi variopinti mercati e acquistare prodotti locali; visitare il museo della canna da zucchero per scoprirne i suoi variegati sapori oppure semplicemente farti coccolare nei top resort dell'isola e rilassarti in una Spa da urlo.
Ho fame e sete di tutto e tutto è quello che ho intenzione resti da questa esperienza.
Ma Mauritius non è solo quello che vi ho scritto fino ad ora.
Flora e fauna la fanno indubbiamente da padrona, ma poi c'è "lui", il popolo. Persone semplici, comuni, altruisti, disponibili, rispettosi, lavoratori, gentili e se tutto questo ancora non ti ha convinto aggiungo che sono felici e sorridono.
Ti sembra scontato un sorriso? Purtroppo non lo è, e la generosità con cui te lo regalano è sicuramente il dono più bello che tu possa ricevere qui.
Nonostante le previsioni meteo non erano positive pre partenza il clima qui ti sorprende con repentine variazioni. Piccole e fugaci piogge si intervallano con sole caldissimo regalandoti a fine giornata dei tramonti all'altezza di ogni aspettativa.
Le nuvole sono lì in agguato e sembra poterle catturare con le mani, sospese, vicine e il mio consiglio, ma non solo mio, è di scegliere una sistemazione sulla costa ovest per godervi tutto questo e per evitare il vento: quel vento che agita i pensieri, sposta le carte e rischia di rovinare la vostra permanenza. Un ulteriore consiglio arrivate fino a sud su questa illustre costa ovest non ve ne pentirete vi dominerà e incanterà il promontorio di Le Morne con i suoi 556 metri di altezza sul livello del mare - usata dagli schiavi come nascondiglio viene riconosciuta patrimonio dell'Unesco nel 2008 -  e lo contemplerete facendo uno dei bagni più suggestivi nel mondo.
Noleggia un auto, ma presta attenzione alla guida al contrario, fai un bagno coi delfini, un'escursione in catamarano, un trekking nella foresta, parla con la gente, sentiti a casa, innamorati dei luoghi, contempla le stelle, bevi del rhum vaniglia e renditi conto della disponibilità e della gentilezza con cui ti snocciolano racconti sulla loro isola, sulla loro storia.
Respira e vivi ogni istante.
La sabbia corallina non scotta mai, le scarpette per entrare in acqua sono assolutamente consigliate, il fenomeno dell'alta e bassa marea non disturba come in altri posti del mondo, il francese suona come musica e ti addolcisce l'anima, i pesci ti si avvicinano senza nessuna paura, l'energia e le sinergie delle persone ti regalano emozioni incommensurabili e questa isola, brucia il petto perché ti apre il cuore, colpisce nel profondo e ti lascia solo quella voglia di dire: "non vado a Mauritius ci ritorno" perché questo dicono tutti dopo essere stati qui.
Ci sono esperienze che ti segnano e poi ce ne sono altre che ti feriscono.
Ci sono esperienze che ti coinvolgono e ce ne sono altre che ti abbandonano.
Ci sono esperienze che ti fanno sognare e poi ce ne sono altre che ti
catturano.
Infine ci sono i viaggi che ti segnano, feriscono, coinvolgono, abbandonano, ti fanno sognare, ti catturano, ti fanno gioire, ti danno adrenalina, ti regalano sorrisi, ti insegnano a vivere, comunicare, parlare, esprimerti, ti fanno mettere in gioco, ti fanno crescere, emozionare, conoscere persone ed entrare nelle loro vite, ascoltare una musica con un suono nuovo, respirare profumi diversi, camminare su strade sconosciute, conoscere percorsi alternativi, osservare con occhi nuovi, assaggiare sapori locali, vivere un altro popolo, condividere le loro idee, essere partecipi, ma soprattutto sentirsi vivi.
Purtroppo oggi mi sveglio a Milano, nel mio letto, nella mia casa, ma ho deciso di restare là da dove sono partita, per la gioia che mi ha contaminato l'anima e la tristezza che stamane ho percepito quando a
colazione non ho trovato quello che volevo, segno che, se qualcosa ti manca, vuol dire che tutto è stato perfettamente dosato nei giusti ritmi, tempi e spazi.
Mauritius per me una nuova casa, un nuovo posto nel mondo che aspetta anche te, dammi la mano e io ti ci accompagnerò lì nel mondo alberghiero di Beachcomber Hotels dove tutti ti accolgono con una gentilezza impeccabile, l'ospitalità di un sorriso, il comfort di altissimo livello, lo spirito di una famiglia, le location di un mondo nuovo, i servizi puntuali ed efficienti, ristoranti superlativi e la gentilezza di altri tempi quindi porgerti una mano e donarti un sogno tangibile solo per te, solo da vivere lì in quella che diventerà a modo loro anche casa tua.

Daniela Liberti

Dicembre '18/Gennaio '19 - Esprimete un desiderio. Pensate a un isole dove potete chiedere “qualsiasi cosa, in ogni momento, ovunque”... fatto? Bene. Per voi c'è la nuova apertura by Hurawalhy, che dal 1' dicembre ha lanciato Kudadoo Private Island, un’esclusiva isola privata, un paradiso di tranquillità, che offre un concept all inclusive al di sopra di ogni aspettativa, con 15 le esclusive Ville da una o due camere sulle acque dell’Oceano. La parola chiave di questa isola di lusso è appunto la possibilità di chiedere qualunque cosa si desideri a qualsiasi ora, non il solito all inclusive quindi, ma qualsiasi: un aragista alle 3 di notte con una bottiglia di champagne, un massaggio in villa al sorgere del sole alle 6, ma anche un immersione notturna, una bottiglia di vino pregiato da sorseggiare in acqua... qualsiasi cosa... tutto è compreso, ma soprattutto quando lo vogliono gli ospiti, senza orari nè orologi. Un paradiso per soli adulti, aperto all’accoglienza delle famiglie solo nel caso di prenotazione in esclusiva di tutta l’isola. Nuotare con le mante o le tartarughe, cenare su una spiaggia privata con vista sul reef, tutto è possibile al Kudadoo, dove la fusione tra lo stile, l’eleganza e l’intimità rappresentano il vero lusso senza limiti.
Kudadoo è poi un’esclusiva ed intima isola privata circondata da una meravigliosa laguna, un’eccellente reef e da ampie spiagge di sabbia bianca: si estende per circa 200 metri di lunghezza e larghezza,  e si raggiunge con un trasferimento dall’Aeroporto tramite un volo panoramico di 40 minuti a bordo di un idrovolante privato di proprietà dell'isola stessa.
Dopo aver terminato le debite procedure in immigrazione e dogana, sarete accolti dal personale di Kudadoo Private Island nell’esclusiva Lounge Privata, dove in totale intimità e relax potrete effettuare il check-in e subito dopo un nostro veicolo privato vi condurrà al terminal degli idrovolanti.
Una volta giunti sull'isola, ad attendervi una delle 13 Ville ciascuna con una camera da letto e di metratura di 300 mq e 2 Ville con due camere di 380 mq, tutte con una piscina infintiy di 44 mq, che si estendono sull’Oceano offrendo vari spazi di relax all’aperto in totale privacy. Queste Ville così esclusive offrono inoltre incredibili viste sul tramonto, ampi bagni con doccia, vasca da bagno e doppio lavabo così come uno comodo spazio per il relax all’interno della Villa.
Tutte le ville sono arredate in chiave contemporanea con interni raffinati dai colori tropicali e materiali naturali dal colore della pietra che si armonizzano perfettamente con l’ambiente circostante e la rigogliosa vegetazione di questa autentica isola. Per arricchire i momenti di relax con della musica ogni Villa offre un sofisticato sistema audio Bang & Olufsen ed include Netflix e Spotify, esclusivamente in tutte le Maldive e solo a Kudadoo. Corredata da tutto ciò che richiede un Villa di così alto prestigio e da un servizio di maggiordomo personale H 24 a disposizione dei prestigiosi ospiti per le richieste più disparate, dalla preparazione di cibi secondo i Vostri gusti all’organizzazione di esperienze di viaggio nell’oceano create solo per Voi.

Luca Mantegazza

Testata giornalistica registrata presso il Tribunale di Milano al n.236-01/06/12 - Direttore responsabile: Luca Mantegazza
© Giv sas edizioni, Milano - P.i. 04841380969